RECTIFIERS

ESE – RT – Alimentazione in CC per l’industria

RADDRIZZATORI PER APPLICAZIONI INDUSTRIALI

raddrizzatori

I raddrizzatori ESE – RT sono progettati per un’ampia gamma di applicazioni in ambiti industriali e sono realizzati in diverse configurazioni che garantiscono sempre la massima affidabilità di alimentazione. Le principali tipologie di raddrizzatori sono le seguenti:

  • singolo ramo: un singolo raddrizzatore di conversione con una batteria.
  • Doppio ramo: un sistema composto da due raddrizzatori di conversione e una batteria.
  • Raddrizzatori in parallelo: due raddrizzatori , ognuno con la sua batteria.
Raddrizzatori singolo ramo:

rappresentano il prodotto base, economico ed affidabile. Possono essere realizzati sia per reti monofasi che trifasi. Come le altre tipologie di raddrizzatori anche i modelli a singolo ramo possono essere realizzati in base a specifiche tecniche  ed alle particolari esigenze d’impianto.

Raddrizzatori doppio ramo: 

diversamente dai raddrizzatori a singolo ramo consentono di sopperire ad interruzioni di alimentazione dovute anche ai guasti del  raddrizzatore.

Questi raddrizzatori si compongono di due distinte unità di conversione CA/CC che operano indipendentemente quando la rete è presente (funzionamento normale).

In questo caso il Raddrizzatore Ramo Carica Batteria “RCB” ricarica le batterie, indipendentemente dal carico, mentre quest’ultimo è alimentato dal solo Raddrizzatore Ramo Servizi “RS”.

In caso di Black-Out le batterie provvederanno all’immediata alimentazione del carico.

Mentre in caso di guasto del Ramo Servizi, si attiva automaticamente lo scambio che consentirà al Ramo Batterie di alimentare contemporaneamente il carico e la batteria, con soglia di tensione d’emergenza settabile al ±10%.

Infine, in caso di guasto del Ramo Batteria, si attiva automaticamente lo scambio che consentirà al Ramo Servizi di alimentare contemporaneamente la batteria ed il carico, con soglia di tensione di emergenza settabile al 10%.

In ambedue i casi al ritorno della rete ciascun raddrizzatore riprenderà la propria indipendente operatività.

Radrizzatori in parallelo

Come evidenziato nello schema le due unità di conversione sono indipendenti e in presenza di rete interagiscono solo attraverso la “presa intermedia” sulle batterie, che ha lo scopo di evitare l’interruzione di tensione durante la chiusura del teleruttore di scambio quando si verifica la mancanza della rete di alimentazione.

La configurazione in ridondanza (raddrizzatore doppio ramo) è disponibile anche nella modalità Power Boost: in caso di sovraccarico sulla linea RS, la linea RCB si metterà automaticamente in parallelo con la linea RS.

Questa modalità mette in parallelo la potenza delle due linee solo per il tempo di durata del sovraccarico.

Durante questo tempo la tensione in uscita dell’intero sistema sarà uguale al valore di carica tampone e le batterie saranno sempre mantenute in carica.

Raddrizzatori in parallelo:

questa è un’altra soluzione che assicura sempre l’alimentazione dei carichi in caso di guasto di un raddrizzatore. Un secondo raddrizzatore è infatti posto in parallelo al primo. Questa soluzione richiede due distinte batterie, ciascuna dedicata ad uno dei due raddrizzatori.

Versione PLATINUM

Per alcuni modelli queste diverse configurazioni possono essere realizzate anche nella versione “PLATINUM”, dove le tecnologie standard sono combinate con soluzioni d’avanguardia nella comunicazione.

Nella versione PLATINUM tutte le informazioni riguardanti lo stato, le misure e gli allarmi si trovano su un pannello HMI, touch screen a colori.

La versione PLATINUM è fornita di interfaccia TCP/IP e protocollo MODBUS per la connessione con server WEB ed altri sistemi di controllo centralizzati.

Se richiesto, è possibile fornire gli strumenti per il software WEB-Server, per il controllo semplificato dei Raddrizzatori sulla rete aziendale o tramite il più comune browser.

Tutti i raddrizzatori ESE – RT possono integrare:

quadri di distribuzione, strumentazione digitale, configurazioni con celle di caduta, dispositivi per la compensazione della temperatura durante la carica delle batterie e per la protezione contro scariche profonde.

Sono inoltre disponibili dispositivi per il test delle batterie, resistenze anticondensa, filtri antipolvere, pannelli di controllo remoto, pulsante di emergenza, carpenterie e moduli di potenza tropicalizzati.

raddrizzatori - modulo

Modulo raddrizzatore compatto e rimovibile: facilmente sostituibile in caso di malfunzionamenti.

I raddrizzatori ESE – RT di Elettro sono il prodotto adeguato per garantire la continuità ai carichi in CC nei vostri impianti.

Ogni raddrizzatore è costruito seguendo le specifiche tecniche del committent

Se lo richiedete Elettro può cooperare con voi per definire la miglior soluzione tecnica sia in merito al raddrizzatore più confacente alle vostre esigenze, sia in merito alle batterie e per definire inoltre tutte le operazioni necessarie alla messa in servizio ed al training del personale addetto alla gestione dell’impianto.

Elettro è a vostra disposizione per sottoporvi offerte dettagliate, comprensive degli schemi unifilari, della lista delle misure, degli stati e degli allarmi disponibili e dei fondamentali dati elettrici e meccanici del prodotto.

raddrizzatori e distribuzione